ATTIVITA' DEL NIDO

Responsabile Dott. Francesco Del Vasto

Ogni anno vengono assistiti circa 1.100 neonati di età gestazionale superiore alle 36 settimane e di peso superiore ai 2.000gr (in accordo con le norme , in qualità di nido di I livello).

ll reparto si occupa prevalentemente di valutazione perinatologica, di assistenza in sala parto e in sala operatoria, di assistenza al neonato fisiologico 24 ore su 24, di assistenza al neonato con patologia non compromettente i parametri vitali.

I neonati sono assistiti da personale specializzato, vigilatrici di infanzia e Infermiere Pediatriche. 

Il nido è presidiato 24 ore su 24 da unità infermieristiche dedicate, il cui compito principale, oltre all’accudimento dei neonati, è quello di favorire l’allattamento al seno materno.

Le sale parto e le sale operatorie sono disponibili h24 per ogni evenienza, grazie alla completa reperibilità di ginecologi, pediatri e anestesisti. Un medico di guardia, ginecologo, è sempre presente in reparto a coadiuvare il lavoro delle ostetriche e delle infermiere. I pediatri sono reperibili 24 ore su 24.

Sempre presenti al momento del parto, effettuano visite giornaliere ai neonati fino alla dimissione.

I pediatri del Servizio Nursery sono in grado di effettuare tutte le manovre di rianimazione primaria e secondaria. Per le patologie minori quali difficoltà respiratorie di lieve o moderata entità, ittero, disturbi dell’alimentazione,  l'assistenza viene prestata in reparto mediante culle termostatiche, fototerapia, eventuale nutrizione per gavage.

Per le patologie neonatali di maggiore entità ci si avvale della collaborazione dei migliori Centri di Terapia Intensiva di III° livello della Regione Campania con attivazione dello STEN (Servizio Trasporto Emergenza Neonatale).

Nei momenti successivi al parto il neonato viene assistito nell’isola neonatale da personale dedicato, pronti ad accoglierne i primi momenti di vita con la valutazione dell’indice di Apgar a 1 e a 5 minuti dalla nascita, per verificare la vitalità del neonato e l'efficienza delle funzioni principali dell’organismo. Con la legatura del cordone ombelicale, il pediatra effettua una prima visita per il controllo dei parametri vitali del piccolo.

In accordo con le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità viene favorito l'allattamento al seno entro 30 min/4 ore a seconda della modalità del parto, con osservazione della poppata, accudimento del bambino in camera ed eventuale sostegno psicologico alle mamme.

Il pediatra di turno effettua quotidianamente la visita ai neonati informando i genitori sulle condizioni di salute e di crescita del bebè.

Inoltre, l'équipe infermieristica-ostetrica è sempre a disposizione h24 per rispondere a quesiti e per fornire consigli di puericultura.

Dopo la nascita viene effettuata la profilassi oculare e la prevenzione della malattia emorragica del neonato e monitoraggio dei parametri vitali nella prima ora di vita.

Durante la degenza vengono effettuati i seguenti screening neonatologici:

•               test di Guthrie per le malattie metaboliche (ipotiroidismo congenito, fenilchetonuria, fibrosi cistica);

•               screening audiologico mediante otoemissioni acustiche automatiche (OEAA);

Alla dimissione, i genitori riceveranno il “Diario del Neonato” in cui sono riportati i principali dati del piccolo e dove il medico neonatologo fornisce consigli utili per il trattamento del bambino.

Presso le sale parto sono disponibili:  

- Isola neonatale per rianimazione primaria con sistema con T-Piece, monitor per la registrazione della saturazione di ossigeno, frequenza cardiaca e frequenza respiratoria

-Borsa di emergenza attrezzata per qualsiasi situazione d’emergenza si possa presentare con disponibilità di intubazione tracheale ed  incannulamento dei vasi ombelicali

-Emogasanalizzatore

-Glucotest

Area destinata all’assistenza neonatale

 Nido fisiologico

n° 3 incubatrici con servocontrollo della temperatura

n° 2 monitors per la registrazione saturazione ossigeno, frequenza cardiaca e frequenza respiratoria, monitoraggio cardiaco e  misurazione della pressione arteriosa non invasiva

n° 1 lampada per fototerapia

n° 1 pompa per microinfusione

-Emogasanalizzatore

-Glucotest

- bilirubinometro

- centrifuga per ematocrito

- n° 1 apparecchio per registrazione delle otoemissioni acustiche per lo  screening audiologico

Per quanto attiene agli obiettivi generali, commisurati al lungo periodo di quattro anni, sotto il profilo qualitativo la clinica mira a conseguire, congruamente con le risorse specificamente assegnate, un sempre maggiore livello di soddisfazione della clientela e a creare un’immagine di elevato livello.

Continuerà a focalizzarsi sull’ attività principale, al fine di conseguire elevati livelli di efficienza.

La clinica Villa Cinzia ha individuato gli standard, coerentemente con quanto previsto dalla programmazione sanitaria regionale (PSR 2002–2004, PRO 2007–2009, PSR 2011 - 2013).

Sotto il profilo qualitativo mira a conseguire un sempre maggiore livello di soddisfazione della clientela e a creare un’immagine di elevato livello, continuerà a focalizzarsi sui propri ambiti di competenza, al fine di conseguire elevati livelli di efficienza ed efficacia.

La clinica ha improntato il raggiungimento di obiettivi specifici sul lungo, medio e breve periodo, attraverso un apposito piano di attività, adeguando i volumi di attività previsti, le risorse disponibili, le attività di miglioramento e i risultati attesi.

Tali obiettivi, inoltre, sono definiti in base alla possibilità di essere misurati mediante appositi indicatori, assoggettati a scadenze, articolati in diverse fasi temporali e sottoposti ad una valutazione periodica per valutare in che misura sono stati raggiunti.

La Clinica per monitorare il raggiungimento degli obiettivi specifici programmati, ha previsto un apposito piano di attività in cui sono espresse:

    la tipologia e il volume delle attività erogabili in rapporto alle risorse presenti nella Struttura;

    la modalità di erogazione dell’attività prevista;

    l’individuazione dei responsabili e relative funzioni;

    le fasi previste per ogni attività;

    l’assegnazione di specifiche responsabilità durante le fasi previste per il raggiungimento degli obiettivi specifici.

Carta dei Servizi

Guida ai Servizi