RACCOMANDAZIONI ALLA TRICOTOMIA PER I PAZIENTI CHE SI SOTTOPORRANNO AD INTERVENTO CHIRURGICO PRESSO LA NOSTRA AZIENDA

La tricotomia è la rasatura/rimozione dei peli o dei capelli in preparazione all’intervento chirurgico. 

Si rende necessaria per:

  • consentire al chirurgo l’accesso alle aree di intervento
  • consentire una migliore detersione e disinfezione delle arre di intervento 
  • evitare che i peli, fungendo da corpi estranei, si annidino all’interno dell’incisione
  • permettere una migliore adesione dei cerotti e delle medicazioni.

Quali strumenti utilizzare:

  • Rasoio: Ottimo strumento ma potrebbe causare microlesioni cutanee in cui potrebbero colonizzare microorganismi, quindi si raccomanda l’utilizzo di questo strumento nei tempi immediatamente precedenti all’intervento (1-2 ore prima del ricovero).
  • Rasoio elettrico: riduce il rischio di lesioni cutanee, ma può non consentire un’adeguata rasatura della zona.
  • Creme depilatorie: Non creano lesioni cutanee, ma possono provocare irritazioni, allergie o ipersensibilità cutanea. Vanno preventivamente testate in una piccola zona lontana dal sito dell’intervento.

Come si esegue:

Rasoio (a lama o elettrico): A secco o con sapone, si procede prima in direzione di crescita del pelo e poi in senso contrario per garantire una depilazione efficace. Sciacquare bene la zona trattata e verificare la totale eliminazione dei peli.

Se necessario ripetere la procedura dove occorre.

Crema depilatoria: Applicare la crema sulla zona da depilare (avendola prima testata su un’altra zona per i motivi di cui sopra), attendere il tempo necessario affinché la crema agisca e proseguire secondo le indicazioni del produttore.

 

Con la seguente guida si vogliono invitare i Sig. Pazienti a procedere autonomamente alla rimozione dei peli dalla zona da trattare, per far si che la pratica sia effettuata con le attenzioni, la calma, il comfort e la privacy che il Paziente stesso desidera, ed evitare eventuali disagi che Egli eventualmente potrà avvertire se la pratica fosse effettuata in Clinica. La zona da depilare sarà più o meno ampia e più o meno semplice da raggiungere a seconda dell’intervento al quale si andrà a sottoporre, quindi in caso di qualsiasi tipo di difficoltà sarà la nostra equipe esperta e qualificata a provvedere alla tricotomia direttamente in Clinica prima dell’intervento.

Di seguito potrà trovare le corrette modalità e le zone da trattare per ogni tipo di intervento. 

Per gli interventi di Ginecologia quali TAGLIO CESAREO, MIOMECTOMIA, ISTERECTOMIA, LAPAROSCOPIA OSTETRICA, CISTI OVARICA, PROLASSO, la zona che dovrà essere depilata, riguarda tutta la zona pubica, inguinale e vulvare. 

Per la LAPAROSCOPIA anche tutto l’addome.

Gli interventi di Ginecologia quali ISTEROSCOPIA, RASCHIAMENTO, GHIANDOLA BARTOLINI, CERVICITE e POLIPO ENDOMETRIALE non necessitano TRICOTOMIA salvo specifiche indicazioni del proprio medico.

Per gli interventi di Ortopedia quali PROTESI DI GINOCCHIO, ARTROSCOPIA e LEGAMENTO CROCIATO, la zona che dovrà essere depilata, riguarda tutta la zona che va da metà coscia fino a tutto il polpaccio della gamba interessata sia anteriormente che posteriormente. 

Per gli interventi di Ortopedia di PROTESI DELL’ANCA, la zona da depilare riguarda tutta la zona pubica, inguinale, la coscia (sia anteriormente che posteriormente), la zona addominale, la zona dorsale, l’anca e il gluteo. Il tutto del lato interessato.

Per gli interventi di Ortopedia alla CAVIGLIA la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona dal polpaccio in giù sia anteriormente che posteriormente fino al tallone e il dorso del piede.

Per gli interventi di Ortopedia al PIEDE o ALLE DITA DEI PIEDI la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona del dorso del piede ed eventuali peli sulle dita se l’intervento riguarda le dita.

Per gli interventi di Ortopedia al POLSO O DORSO DELLA MANO la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona del dorso della mano ed eventuali peli sulle dita se l’intervento riguarda le dita.

Gli interventi di TUNNEL CARPALE, DE QUERVAIN e DUPUYTREN, NON necessitano TRICOTOMIA salvo specifiche indicazioni del proprio medico.

Per gli interventi di Chirurgia di ERNIA INGUINALE, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona pubica, inguinale e addominale dall’ombelico in giù fino alla parte superiore della coscia. Ad entrambi i lati a prescindere dal lato dell’intervento.

Per gli interventi di Chirurgia di ERNIA EPIGASTRICA, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona addominale dallo sterno fino all’ombelico.

Per gli interventi di Chirurgia di VARICOCELE, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona pubica, inguinale e addominale da 4 o 5 centimetri SOPRA l’ombelico in giù fino alla parte superiore della coscia. Ad entrambi i lati a prescindere dal lato dell’intervento.

Per gli interventi di Chirurgia di ERNIA OMBELICALE O LAPAROCELE, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona pubica e addominale da 8 – 10 centimetri SOPRA l’ombelico (a seconda del grado di estensione)

Per gli interventi di Chirurgia di FIMOSI, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona pubica, l’asta e la zona scrotale immediatamente sotto l’asta.

Per gli interventi di Chirurgia di IDROCELE, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona inguinale e scrotale.

Per gli interventi di Chirurgia di VARICI, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona pubica, inguinale e tutta la gamba interessata sia anteriormente che posteriormente.

Per gli interventi di Chirurgia di COLECISTECTOMIA, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona addominale e la zona pubica.

Per gli interventi di Chirurgia di RAGADE ANALE, FISTOLA SACROCOCCIGEA, EMORROIDI e PROLASSO RETTALE, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona dei glutei, la zona lombare (solo per fistola) e tutta la zona del solco tra i due glutei fino a tutto il perineo.

Per tutti gli interventi di Chirurgia di CISTI, NEOFORMAZIONI DELLA CUTE, LIPOMI, E INTERVENTI SIMILI, la zona che dovrà essere depilata riguarda tutta la zona in prossimità della lesione estendendola di 5 – 6 centimetri a partire dal centro della lesione stessa.

 

 

Carta dei Servizi

Guida ai Servizi